Entrare in questi giorni nei cortili di Rossignoli (Corso Garibaldi 71, Milano) è come fare un salto in un mondo magico.

Una splendida collezione di biciclette dalle forme e dagli scopi più disparati (incredibile la serie di bici “dei mestieri”) fa bella mostra di se lasciandosi ammirare dai più “fissati” ai meno esperti.

Biciclette Ritrovate, questo il titolo dell’esposizione, è diventata oramai un appuntamento fisso nel calendario del Fuori Salone.

Davvero migliaia le persone che nei 2 giorni di esposizione gironzolano tra questi prodigi della tecnica, tutti stupiti, tutti sorridenti. Sembra quasi di vederli tornare bambini in sella alla loro prima compagna di avventure…

Rossignoli è diventato negli anni un punto di riferimento per tutti i pedalatori milanesi. Qui non ci si limita a vendere e manutenere biciclette, in diversi momenti dell’anno il magazzino (sovrastato da centinaia di biciclette penzolanti)  si trasforma in un’aula convegni dove vengono presentati libri, viaggi, iniziative..

Rossignoli è davvero un bell’esempio di come, anche nel retrobottega di un negozio, si possa creare etica e cultura ciclabile.

Oggi, giovedì 10 aprile, ultima serata di Biciclette Ritrovate. Se siete a Milano non fatevela scappare che altrimenti tocca aspettare un altro anno…

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *