Jacopo_20130526_011

Specialized crosstrail sport è una bicicletta da trekking ovvero una bici progettata principalmente per il cicloturismo su strade asfaltate e semplici tratti sterrati.

Le caratteristiche distintive di una bici da trekking sono la dimensione dei cerchi (28 pollici anche se nel mondo delle mountain bike vengo chiamati 29″ pur avendo lo stesso diametro di una ruota da corsa), il telaio da mountain bike di tipo sloping e la forcella anteriore ammortizzata.

Per il peso di 14 kg  (taglia M), la componentistica e la qualità dei materiali questa Specialized si posiziona ad un livello leggermente superiore rispetto ai modelli entry-level.

Monta Shimano Acera (gruppo economico ma affidabile) con pacco pignoni a 9 rapporti (dall’ 11 al 32) e corona tripla (48/36/26) che definirei ottimi per qualsiasi tipo di terreno e esigenza (durante l’#adriaticotirrenoroad ho affrontato senza troppe difficoltà salite con punte di pendenza del 15%).

Jacopo_20130901_003

Trova il suo punto di forza nel telaio in alluminio che dimostra ottime caratteristiche di solidità e una buona reattività.

La forcella  SR Suntour NEXi Coil, con escursione di 60mm, è fin troppo rigida in posizione bloccata mentre per azionare la leva di sblocco è necessario non esercitare peso sul manubrio.

Jacopo_20130901_004

Nello sceglierla sono stato a lungo combattuto tra questo modello e quello dotato  di freni a disco idraulici (modello cross trail sport disc) ma alla fine ho optato per i V-Brake in quanto più facili da mantenere soprattutto durante i cicloviaggi.

Non mi ha convinto la sella che risulta scomoda, troppo rigida e ampia, anche indossando cosciali di ottima qualità (rh+).

Jacopo_20130526_006

Di serie monta copertoni stradali da turismo 700×38 che offrono un’ottima stabilità quando la bici è carica anche durante lunghe discese con asfalto in brutte condizioni.
Utilizzandola oltre che per i miei viaggi anche negli spostamenti quotidiani casa – lavoro mi sono dotato di un paio di un paio di coperture con una spalla più ridotta (700×28) ottenendo ottimi risultati in termini di scorrevolezza.

Jacopo_20130901_009

Insomma una bici con un buon rapporto qualità prezzo (580€ da listino), versatile e dalla linea piacevole.

4 thoughts on “Specialized crosstrail sport – recensione”

  1. le bici di derivazione ciclo-cross sono le migliori per viaggi e turismo in bicicletta, robuste, sufficientemente leggere, molto confortevoli sulle lunghe distanze, o per tante ore in bici. per la sella, va usata sempre la stessa, vale a dire quella cui si é abituati, quindi in caso di piú bici, tutte con la sella uguale.

    1. Sono anche io un cicloturista e possessore di una Specialized Cross Trail; stesse scelte per i pneumatici e per il V-Brake, anche se le leve molto corte dei freni, in alcune uscite con parecchi saliscendi, mi hanno costretto ad un super lavoro delle mani con conseguente dolore serale; sto meditando di sostituirle con un modello a leve più lunghe.
      La bici mi sta dando parecchie soddisfazioni, ho già fatto un paio di tour estivi senza grosse difficoltà nel 2012 Brennero-Bologna (passando da Verona, Vicenza, Padova, Ferrara) e nel 2013 Torino-Gorino (Fe) seguendo il corso del fiume Po ed infine Bologna (in totale 740km).
      Per il 2014 abbiamo in programma la Via Claudia Augusta

  2. Ciao Daniele! Innanzitutto grazie per il commento. Per quanto riguarda i freni ti dirò che alla fine ho deciso di sostituirli con i deore (quelli originali continuavano ad andarmi fuori registro), invece con le leve mi trovo bene, anche se come dici tu sono effettivamente corte.
    La Claudia Augusta è un bellissimo itinerario. Durante le vacanze di Pasqua ho pedalato nel tratto italiano (http://www.ciclopendolo.com/pedalando-lungo-ladige/).
    Buone vacanze!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *